MAMBA: Sabato 16 Maggio 2009

Reading Time: 1 minute

Ho ritirato i pezzi della moto, consegnati nei tempi concordati ed in condizioni eccezionali, ben oltre il livello qualitativo che mi sarei aspettato.

Un complimenti al Pistola, davvero un lavoro egregio.

 

 

Codone

 

 

Paracatena

 

 

 

Parafango anteriore

 

 

 

 

 

 

Parafango anteriore

 

Coprisella monoposto

 

Muso

 

Bello bello bello

 

 

Magnifico

 

Brum brum

 

Carena Sinistra

 

Carena Destra

 

 

Ancora carena destra

 

Wow

 

Serbatoio…..spettacolo

 

 

 

 

MAMBA: Mercoledi 13 Maggio 2009

Reading Time: 1 minute

Ho deciso di provvedere alla riverniciatura della parte visibile del telaietto della sella della moto che presentava evidenti segni di usura.

Erano inguardabili….

Inizialmente avevo deciso di riverniciare tutto il telaio posteriore della moto ma successivamente ho realizzato che sarebbe stato un lavoro approssimativo in quanto richiedeva la rimozione di troppi componenti, terminali, impianto elettrico e sottocodone…..troppo lavoro per il risultato voluto.

 

Ho cosi individuato il punto di copertura della carena posteriore e quindi il punto fino a dove sarebbe stato visibile il lavoro a sella chiusa. Inoltre ho cercato di trovare il punto dove lo stacco della vecchia e nuova vernice non si fosse visto anche a sella aperta. Credo di esserci riusciti. Ho foderato la moto in un modo maniacale al fine di evitare verniciature in punti non voluti….

In questo dettaglio del foto precedente si possono vedere i segni di usura e la ruggine che presentano i due laterali sottosella del telaietto.

 

 

Il pezzo dopo la verniciatura

Non male, davvero un ottimo risultato….

 

Nella serata ho provveduto alla pulizia del filtro dell’aria K&N che non ho pulito da una vita….mea culpa…..

 

Ho provveduto prima alla rimozione dello sporco visibile (foglioline, bastoncini etc….che schifo….

Ho applicato il prodotto K&N e l’ho lasciato lavorare per circa 10 minuti…

 

Successivamente ho lavato tutto con acqua del tubo facendola scorrere dalla parte interna verso l’esterna al fine di far uscire e non entrare nessun sporco aggiuntivo.

Ho lasciato asciugare il filtro in modo naturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MAMBA: Martedi 12 Maggio 2009

Reading Time: 1 minute

Abbiamo definito il nuovo direttore esecutivo dei lavori, Bicciu, al secolo Emmina. Il suo compito sara’ il coordinare le varie lavorazioni, definire il personale richiesto e gestione dei conti. Nonche’ mangiare il gelato al cioccolato.

 

http://www.nsgroup.org/blobvfr/redim_DSC03404.JPG

 

Ecco il telaietto che tiene il cupolino, i fari e gran parte dell’impianto elettrico anteriore della moto. Presenta e videnti segni di ruggine….

 

 

Altra vista del pezzo…

 

 

Mumble…..

 

 

Dopo una accurata carteggiata dei punti di rugine, ho deciso di applicare della vernice a pennello di buona qualita’, nero lucido. La verniciatura a pennello, per quanto non sia la migliore come qualita’ e’ abbastanza idonea per il tipo di componente. Garantisce una ottima resistenza, qualitativamente e’ accettabile essendo il componente nascosto e permette una maggiore durata.

 

 

 

 

MAMBA: Lunedi 11 Maggio 2009

Reading Time: 1 minute

Di prima mattina ho caricato i pezzi della moto sulla mia macchina e, durante la pausa pranzo, ho portato i pezzi dal pistola in zona valle aurelia per la verniciatura.

La persona mi sembra affidabile e sembra un tizio che sappia il fatto suo. Vedremo il lavoro finale, speriamo bene.

Durante la giornata ho trovato quello che cercavo, degli esempi di cambio colore della strumentazione dall’attuale color ambra ad un piu moderno blu.

Ecco un esempio dell’amico "AlexBiker76" del forum VFR del tingavert. Grazie Alex.

 

Mi piace molto l’idea di sostituire le luci dei due display con dei led Blue e quella del contagiri con led bianchi. Mi piace molto, davvero.

Ho trovato inoltre delle guide in giro per internet ed i colidi dei LED da acquistare, il prezzo e’ irrisorio, il rischio altissimo, sopratutto per chi, come me e’ una vera frana nella saldatura a stagno…Sono sempre stato una grande sega in questo ahime.

Sopratutto considerando che una strumentazione nuova supera i 1000 euri di acquisto.

Ho deciso cmq di procedere all’apertura della strumentazione:

http://thisismao.com/maomedia/mamba/redim_DSC03384.JPG

Per ora devo trovare un modo per scollegare la lancetta del contagiri senza perdere la sua calibrazione. Infatti, una volta rimossa la lancetta (con due cucchiai di lato) il fermo corsa non funziona piu e la molla interna del contagiri continua a girare con pericolo di staratura. Sto chiedendo in giro sui vari forums come fare, ci sono persone che lo hanno fatto piu volte, non dovrebbero esserci grandi problemi.

Vediamo che fare….qui son un po dubbioso.

 

 

 

 

 

 

 

MAMBA: Domenica 10 Maggio 2009

Reading Time: 2 minutes

Dopo l’inzio dell’impresa ed il grosso smontato, mi sono accinto ai primi interventi veri e propri.

 

Decido di procedere con la rimozione della strumentazione della moto ed la conseguente rimozione del telaietto anteriore.

Il telaietto in particolare benche coperto per la quasi totalita’ dalle carene, presenta degli evidenti segni di ruggine che mi danno davvero fastidio sia da intravedere che da sapere che ci sono….

 

La strumentazione della mia piccola. Ho ancora imrpesso i momenti in cui segnava felicemente 256 Km/h…..torneranno quei tempi?

 

La testata anteriore del motore era completamente incrostata di sporcizia. Dopo tutto e’ la parte del motore piu esposta alla sporcizia proveniente dalla strada durante la marcia. Ho proceduto ad una prima pulizia sommaria con benzina a pennello.

 

 

Ho deciso di controllare lo stato dei freni anteriori. Ho smontato le pasticche cambiate da poco ed ho verificato il loro stato, ancora piuttosto buono.

Ho inoltre provveduto alla pulizia dei pistoncini di frenata con l’apposito spray di pulizia dei freni. Una bella sgrassata non guasta di certo.

 

 

Sempre piu evidente l’usura del telaietto posteriore della moto. Ho deciso che vernicero’ anche questo in qualche modo. La sua completa rimozione risulta davvero complicata per via dei terminali di scarico e dell’impianto elettrico abbondante (comprese le varie masse).

Inoltre e’ ben saldo al telaio principale….devo trovare una soluzione.

 

Anche quello di sinistra mostra dei seri problemi di usura.

Maledetti jeans.

 

 

Visione anteriore della moto attuale, senza il telaietto anteriore.

 

 

Dettaglio della centralina elettronica della moto….

 

Ancora l’anteriore….e’ la stessa foto? boh, c’ho sonno…..

Cmq il radiatore dell’olio l’ho dovuto legare al telaio al fine di non gravare sulle connessioni. Anche il radiatore presenta dei segni di ossidazione sull’esterno delle parti liscie. Devo provare con un po di Sidol appena acquistato come viene.

 

Non temere, tornerai piu bella di prima……promesso!

P.S. certo che cosi e’ proprio street fighter!

 

Argh che brutto! ah si, questo sono io.

Piacere, mi chiamo Maurizio ed ho 32 anni, sono pelato, grasso ed antipatico.

Pero’ mi piacciono le moto, se stai qui a leggere, credo che abbiamo qualcosa in comune.

 

 

 

La strumentazione della moto sulla mia scrivania…..mumble….cambio colore display……arrivo!

 

 

Giornata piuttosto produttiva. Si procede bene!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MAMBA: Sabato 09 Maggio 2009

Reading Time: 2 minutes

La moto e’ ora posizionata nel suo posto di lavoro.

Ho messo degli spessori sotto lo scarico centrale in modo che la ruota anteriore non tocchi e la moto risulti ben fissata e caricata sul posteriore nell’ottica della rimozione di ruota e forcelle.

 

Successivamente ho rimoso tutto il muso della moto, fari compresi. Verranno separati in un secondo momento dalla parte della carena della moto.

 

 

 

Gia cosi la moto sembra parecchio nuda…..notare il fido manuale di officina della Haynes sempre affianco…..se non ci fosse lui….sai i danni!

 

 

Si procede con piccoli smontaggi a destra e a manca….

 

 Come si vede la moto dal posto di guida senza il frontale…..BRUTTAAAAA

 

 

Decido di procedere, prima della rimozione del serbatoio, al rinnovo del liquido di raffreddamento e la conseguente pulizia dei radiatori. Mi munisco della procedura richiesta dal manuale di officina e provvedo alle operazioni richieste….

Per prima cosa, rimuovo il bullone di spurgo della pompa di raffreddamento e provvedo allo spurgo totale della robaccia che c’era dentro….che schifo….

 

Successivamente ho proceduto allo spurgo del liquido di raffreddamento dai cilindri e dal vaso di espanzione.

 

La vaschetta del liquido presentava della melma all’interno da fare schifo. Inoltre aveva formato una patina che non permetteva il controllo periodico del livello di liquido presente. Deciso cosi di scollegarla dal circuito di raffreddamento e procedere ad una pulizia adeguata.

 

 

 

La pulizia si presenta piu ardua del previsto. Con la sola acqua non si pulisce e mi manca un dannato spazzolino da bottiglia. Decido di rivolgermi all’amica Gaggiona e gli rubo in modo disgustoso lo spazzolino con cui pulisce il biberon di Bicciupina…..Che squallore…

 

 

Ma vediamo che il sacrificio dello spazzolino del biberon di bicciu ha portato ad ottimi frutti…..Ecco a voi il serbatoio come nuovo….Semplicemente perfetto….. Grande!

 

Ho proceduto a far scorrere circa 30 litri di acqua nell’impianto di raffreddamento al fine di spurgare tutto lo sporco accumulato. L’acqua entrava limpida ed usciva schifosa nel giro di 2 secondi… impressionante.

 

Ho poi riempito l’impianto con acqua, portato a temperatura il motore due volte ed effettuato lo spurgo per completare la pulizia. Il risultato e’ stato ottimale. Ho poi completato l’opera con una miscela 50% liquido di raffreddamento Elf e 50% acqua distillata. uno spettacolo.

 

Serbatoio:

E’ arrivato cosi il momento della rimozione del serbatoio. Ho cosi provveduto al tipico succhio per svuotarlo con tanto di tubo come ai vecchi tempi dei motorini. Dopo aver bevuto circa 2 litri di benzina ed respirato quel fetore che mi causera’ una morte prematura nel giro di pochi giorni…..(sgrat sgrat) l’ho svuotato quasi completamente.

Foto per ricordare i collegamenti dei vari tubi di presa d’aria, scolo e attacco pompa della benzina….

 

 

Ecco il serbatoio solo soletto…Quante volte mi ci sono accucciato sopra. ehhhh

 

 

Ecco la moto senza serbatoio!!

 

 

Sempre piu nuda!

 

Rimozione del coperchio dell’airbox e filtro dell’aria.

 

 

 

Forcelle.

Ho proceduto nel pomeriggio alla rimozione degli steli delle forcelle…..lavorone ma se eseguito correttamente e’ piuttosto lineare da farsi.

 

Via i semi manubri….

 

Via gli steli.

 

 

Sempre piu nuda…

 

 

Oh mamma

 

 

La moto sul terrazzo….AIUTO!!!

 

Che dire, il lavoro comincia a farsi interessante. La strada da percorrere e’ lunga e difficile ma non mollo…..anche perche’ come faccio a mollare cosi?

Argh!

Chi la dura la vince!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Iniziano i Lavori. Giovedi 7 Maggio 2009 [Black Mamba]

Reading Time: 1 minute

Si iniziano i Lavori sulla mia piccola. Alcune foto prima di smontarla….nella speranza di riverla piu bella che mai.

 

 

Speriamo bene!

 

 

 

 

La moto sta gia da adesso in condizioni piuttosto buone. Comincio a smontarla, un pochino con il cuore in mano….

Si inizia dal codino…..poverina…..

 

Via le carene laterali….

 

 

 

 

 

 

 

 

 Come primo giorno, considerando il poco tempo a disposizione, il lavoro e’ iniziato piuttosto bene….